WIP Piratessa

70mm traformazione Pezzo Lab-54 Scultura e Pittura Riccardo Cerilli

Guerriero Gallo

Busto Pegaso Models

Davy Jones

Busto pezzo unico - Pittura Fabio Funghini

Brigantessa

Pezzo unico 54mm - Best figurini Master Euroma 2013

8° Ussari Crimea

Pezzo unico 54mm - Pittura Fabio Funghini

Friday, August 5, 2016

WIP Giovanna d'Arco 90mm

Modifica del crociato Andrea Miniature in 90mm s8-f21,
http://www.andreaeurope.com/en/1/andrea-miniatures/108/classics-in-90-mm/218/s8-f21-crusader.html

Per la conversione ho modificato il collo del cavallo per renderlo più movimentato, poi ho ricostruito criniera e coda. Giovanna è rifatta sul manichino del crociato, facendo molta attenzione alle proporzioni femminili, quindi torso e vita più sottili per permetterle di indossare un'armatura adeguata.

Il pezzo è in fase di pittura, che sarà descritta in un post dedicato

p






Tuesday, June 21, 2016

Campionato Italiano di modellismo CIMS a Empoli


Monday, February 15, 2016

Zuavi della linea Secondo Impero

Ecco una serie di 4 tavole ritraenti degli Zuavi della linea francesi create da me in collaborazione con Stefano de Gioannis che ha curato la parte storico/uniformologica
Con queste tavole uniformologiche abbiamo voluto ripercorrere la storia di questa gloriosa specialità di fanteria di linea Francese durante il suo periodo di massimo splendore, il cosiddetto Second Empire. Eccoli quindi rappresentati in quattro momenti tra i più significativi di questo periodo (1850-1870), ed in particolare:
1)Zuavo – Guerra di Crimea 1854-55
2)Zuavo 2° reggimento – Campagna d’Italia 1859
3)Sottoufficiale del 3° reggimento Zuavi – Messico 1865-67
4)Ufficiale degli Zuavi – Guerra Franco-Prussiana 1870
Sono stati quindi rappresentati i 3 reggimenti degli zuavi della linea francesi, escludendo volutamente la Guardia Imperiale che insieme a tutte le altre declinazioni degli zuavi nella storia della seconda metà dell’ottocento (dalla guerra civile americana allo stato della chiesa) potranno essere oggetto di successivi nostri studi.




Tuesday, July 7, 2015

WIP - Ufficiale del Natal Native Mounted Contingent 54mm

OFFICER - NATAL NATIVE MOUNTED CONTINGENT "SIKHALI HORSE" INIONI HEIGHTS - ISANDLWANA 22nd JANUARY 1879


 Procedo con il nuovo progetto del Natal Native Contingent Officer.

Lo studio di questo pezzo è iniziato in modo decisamente diverso dal solito. Il pezzo si avvale della preziosa collaborazione e consulenza dell'amico Stefano de Gioannis, che ha preparato un dettagliato studio uiniformologico. Mi sono potuto dedicare con maggiore attenzione quindi alla postura del figurino e sono quindi partito con matita e gomma per realizzare uno sketch.
Lo stesso sketch è stato poi usato per lo studio della colorazione del pezzo, cosa che ci è piaciuta molto e che pensiamo di replicare in futuro per altre realizzazioni.

Note storiche:


Il periodo storico è la campagna contro gli Zulu combattuta nel 1879 dai soldati di sua maestà. Il figurino rappresenta un'ufficiale volontario del corpo montato dei nativi del Natal, che nonostante indossi una Patrol Jacket di ordinanza è vestito a sue spese in modo autonomo (abbigliamento civile). Mentre è di pattuglia nei dintorni dell'accampamento inglese sito ai piedi del monte Isandlwana, è attirato sulle rocce di una collinetta al di fuori del campo da indigeni con una mandria al pascolo, e scorge con sorpresa l'intero esercito Zulu pronto a dare battaglia. Essendo avvistato dai nemici, il contingente di pattuglia si ritira di gran carriera dando l'allarme. Da questo prologo scaturisce la famosa battaglia di Isandlwana, il cui esito drammatico per le truppe Inglesi creo i presupposti per il proseguio della guerra.

Per maggiori approfondimenti consigliamo la pagina Wiki della battaglia
https://it.wikipedia.org/wiki/Battaglia_di_Isandlwana

Realizzazione

Il pezzo è definito con il classico manichino metallico in 54mm agli occhi. La successiva impostazione dell'anatomia è realizzata con lo stucco bicomponente Epofer con cui mi trovo molto a mio agio.
Uno dei requisiti per la definizione del figurino è la rappresentaione della sorpresa dell'ufficiale alla vista dell'esercito Zulu. La presenza del binocolo e la posa dinamica  suggeriscono l'atteggiamento di pattuglia, del soggetto, mentre l'ambientazione in mezzo alle rocce e la torsione del volto sono volte a suggerire la sorpresa vera e propria.
Una volta fissata la posa, ho proseguito a definire l'anatomia del figurino. Poi con lo stesso metodo che ho consolidato negli anni, inizio a vestirlo dal basso verso l'alto sovrapponendo i vari capi di abbigliamento. Il figurino è adesso impostato per ricevere i dettagli più piccoli (qui simulati in parte con piccole palline di Patafix) e per essere ambientato sulla collinetta rocciosa, ma di questo ne parleremo prossimamente con nuovi aggiornamenti.

Tuesday, March 17, 2015

Lab54 productions

11 mesi, mi ci è voluto tanto per tornare a pubblicare qualcosa sul blog, meglio tardi che mai.
In questo periodo mi sono decisamente concentrato sulla scultura, sopratutto perchè insieme agli amici del Lab54 abbiamo iniziato una nuova avventura. Parte così una linea di soldatini pensata per gli amanti del 54mm storico che annovera già 3 pezzi in catalogo
http://lab-54.blogspot.it/
Per quanto riguarda le mie creazioni, il primo pezzo è un Subedar del 36th (Sikh) Bengal Infantry, durante le guerre afgane (North West Frontier 1897/98).
Il secondo pezzo è un ussaro inglese in Crimea, con posa rilassata e giaccone fuori ordinanza che lo caratterizzano
Io mi sono divertito molto a scolpirli, spero che sarà altrettanto divertente dipingerli, sicuramente affascinanti le box-art dipinte dal maestro Danilo Cartacci. 








Tuesday, April 8, 2014

Stage di pittura e scultura

Sabato e Domenica ho partecipato allo stage di pittura e scultura di due grandi maestri Danilo Cartacci e Maurizio Bruno. Con mia enorme soddisfazione ho avuto la possibilità di lavorare specificamente sui panneggi con Maurizio, che oltre ad essere uno scultore sopraffino, veste bene anche i panni dell'insegnante. Mi ero preparato in anticipo per lo stage con una anatomia nuda che nel corso del weekend si è trasformata in un figurino vestito e quasi completo. Sono praticamente ancora in trance modellistica, e quindi non mi resta che condividere alcune immagini del modello e un momento molto gradito dello stage